Metodi e tecniche delle Interazioni Educative L-19

Metodi e tecniche delle Interazioni Educative L-19

Corso di Laurea in Metodi e tecniche delle Interazioni Educative.

Corso di Laurea triennale.
Il Corso di Laurea triennale in “Metodi e tecniche delle interazioni educative” (classe L-19 – Scienze dell’Educazione e della Formazione) che è rivolto ai docenti e a coloro che vogliono lavorare nel mondo dell’istruzione, dell’educazione e della formazione professionale.  

I laureati devono aver acquisito le conoscenze teoriche di base e competenze operative nelle scienze pedagogiche e metodologico-didattiche, integrate da ambiti differenziati di conoscenze e competenze nelle discipline filosofiche, sociologiche e psicologiche, ma sempre in relazione a una prevalenza della formazione generale, relativa alla conoscenza teorica, epistemologica e metodologica delle problematiche educative nelle loro diverse dimensioni, compresa quella di genere.

Le conoscenze teorico-pratiche per l'analisi della realtà sociale, culturale e territoriale, e competenze per elaborare, realizzare, gestire e valutare progetti educativi, al fine di rispondere alla crescente domanda educativa espressa dalla realtà sociale e dai servizi alla persona e alle comunità; le abilità e competenze pedagogico-progettuali, metodologico-didattiche, comunicativo-relazionali, organizzativo-istituzionali al fine di progettare, realizzare, gestire e valutare interventi e processi di formazione continua, anche mediante tecnologie multimediali e sistemi di formazione a distanza; la conoscenza in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano; adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.

Sbocchi professionali

Per quanto riguarda gli sbocchi professionali previsti dai corsi di laurea abbiamo:
Attività di educatore e animatore socio-educativo nelle strutture pubbliche e private che gestiscono e/o erogano servizi sociali e socio-sanitari (residenziali, domiciliari, territoriali) previsti dalla legge 328/2000 e riguardanti famiglie, minori, anziani, soggetti detenuti nelle carceri, stranieri, nomadi, e servizi culturali, ricreativi, sportivi (centri di agregazione giovanile, biblioteche, mediateche, ludoteche, musei, ecc.) nonché servizi di educazione ambientale (parchi, ecomusei, agenzie per l'ambiente, ecc.).

Come sbocchi occupazionali abbiamo anche attività professionali come formatore, istruttore o tutor nei servizi di formazione professionale e continua, pubblici, privati e del privato sociale, l’ inserimento nelle imprese e nelle associazioni di categoria; educatori nei nidi e nelle comunità infantili, nei servizi di sostegno alla genitorialità, nelle strutture prescolastiche, scolastiche ed extrascolastiche, e nei servizi educativi per l'infanzia e per la preadolescenza.

  1. OBIETTIVI FORMATIVI
  2. SBOCCHI LAVORATIVI
  3. PIANO DEGLI STUDI
  4. DOCUMENTI UTILI

I laureati devono aver acquisito le conoscenze teoriche di base e competenze operative nelle scienze pedagogiche e metodologico-didattiche, integrate da ambiti differenziati di conoscenze e competenze nelle discipline filosofiche, sociologiche e psicologiche, ma sempre in relazione a una prevalenza della formazione generale, relativa alla conoscenza teorica, epistemologica e metodologica delle problematiche educative nelle loro diverse dimensioni, compresa quella di genere; le conoscenze teorico-pratiche per l'analisi della realtà sociale, culturale e territoriale, e competenze per elaborare, realizzare, gestire e valutare progetti educativi, al fine di rispondere alla crescente domanda educativa espressa dalla realtà sociale e dai servizi alla persona e alle comunità.

Per quanto riguarda gli Sbocchi professionali previsti dai corsi di laurea abbiamo: Attività di educatore e animatore socio-educativo nelle strutture pubbliche e private che gestiscono e/o erogano servizi sociali e socio-sanitari (residenziali, domiciliari, territoriali) previsti dalla legge 328/2000 e riguardanti famiglie,minori, anziani,soggetti detenuti nelle carceri, stranieri, nomadi, e servizi culturali, ricreativi, sportivi (centri di agregazione giovanile, biblioteche, mediateche, ludoteche, musei, ecc.) nonché servizi di educazione ambientale (parchi, ecomusei, agenzie per l'ambiente, ecc.).
Piano degli studi a.a. 2019/2020
Primo Anno

CFU

Pedagogia delle risorse umane

12

Pedagogia delle relazioni formative

12

Teorie e tecniche della comunicazione

12

Metodi di ricerca in ambiente multimediale

12

Storia della filosofia I

6
Laboratorio di Informatica

6

Totale

60

Secondo Anno

CFU

Psicologia Generale

6

Educazione ai media e alle forme simboliche

12

Pianificazione e valutazione della didattica

6

Metodologie e tecnologie per la didattica

6

Storia dei processi formativi

6

Teorie e metodi della progettazione formativa

6

Editing multimediale

12

Laboratorio di Lingua Inglese

6

Totale

60

Terzo Anno

CFU

Storia della filosofia II

6

Linguaggi audiovisivi

6

Diritto Penale

6

Letteratura Italiana

6

Laboratorio di lingua inglese

6

Estetica

6

Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento *

6

Psicologia sociale *

6

Psicologia clinica *

6

Sociologia generale *

6

Storia contemporanea * 6

Tirocinio

12

Prova Finale

6

*esami a scelta dello studente (per un totale di 12 CFU)

Totale 60

Totale percorso di studi

180

DOCUMENTI UTILI
next
prev