Corso di Laurea Design - Classe L4

Corso di Laurea Design - Classe L4

Finalità principale del Corso di Laurea Triennale in Design Industriale (Classe L-4) consiste nel fornire le competenze necessarie e la giusta autonomia e responsabilità nei settori di design caratterizzati da una sempre crescente competitività. Design italiano come valore, innovazione e strategia aziendale. Produrre innovazione tramite il design è diventata una questione indispensabile per il sistema produttivo. In Italia e a Milano in particolare, abbiamo molti dei casi più interessanti di aziende del Design che hanno saputo affiancare a una managerialità efficiente una imprenditorialità creativa, innovativa e progettuale. Il percorso formativo predilige un approccio multidisciplinare che combina pragmatismo e immaginazione, managerialità e progettualità.

  1. OBIETTIVI FORMATIVI
  2. SBOCCHI LAVORATIVI
  3. PIANO DEGLI STUDI
  4. DOCUMENTI UTILI

Finalità principale del percorso professionale è formare figure capaci di produrre innovazione tramite il design, giacché questa è diventata una forma indispensabile al sistema produttivo.
In Italia l’esempio maggiore di importanza del Design è Milano, dove abbiamo molti casi interessanti di affiancamento tra managerialità innovativa e creatività progettuale; troviamo quindi un percorso formativo che predilige un approccio multidisciplinare in grado di combinare pragmatismo e immaginazione.
A tal fine, il percorso di studi permette ai partecipanti di sviluppare competenze specifiche:

  • Conoscendo i prodotti e i processi di produzione con particolare riferimento al design italiano come valore, innovazione e strategia aziendale
  • Nella progettazione
  • Nel saper innovare un prodotto
  • Nella conoscenza dei materiali e delle tecnologie disponibili per la “valorizzazione” di produzioni locali innovative
  • Saper condurre un gruppo di lavoro e motivarlo

Per accedere al Corso di Laurea Triennale in Design, si richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale su argomenti quali matematica, storia, storia dell'arte, dell'architettura e del design, rappresentazione, logica.
Il destinatario ideale si colloca sui profili più elevati della qualificazione professionale (lifelong learning): designer responsabili di programmi e progetti di innovazione, di cambiamento, di implementazione (project/product manager) e progettisti dotati di conoscenze teoriche e pratiche strutturate con significative esperienze applicate ai processi aziendali, che si assumono responsabilità verso l’organizzazione e la clientela.

Caratteristiche della prova finale
La laurea si consegue previa presentazione e discussione di una relazione scritta su argomenti coerenti con il piano di studi seguito.
La preparazione dell'elaborato rappresenta per lo studente non solo un'opportunità per esprimere e sperimentare autonomia, soggettività e creatività, ma anche un'importante occasione formativa.
L'esame finale di profitto in presenza, presso le sedi dell'Università, terrà conto e valorizzerà non solo l'elaborato scritto, ma anche il lavoro svolto in rete (attività svolte a distanza, quantità e qualità delle interazioni online, etc.) e secondo le modalità indicate dal Regolamento didattico di Ateneo.

Ambiti occupazionali

Le professioni previste per il Laureato in Design, sono sintetizzate nelle seguenti possibili professioni:

  • designer
  • design coordinator
  • quality controller
  • graphic designer
  • concept store designer
  • visual designer
  • show designer
  • set designer
  • pakaging designer
  • light designer

Infine, se legate alla communication/marketing/distribution di un prodotto:

  • creative communicator
  • project manager
  • video maker
  • web designer
  • editor
  • copywriter
  • sale agent

Il corso forma specificamente la seguente figura professionale:
Progettista nell'ambito di contesti commerciali (es il visual merchandising), nell'ambito dell'editoria specializzata (riviste, case editrici, studi fotografici), in ambito culturale territoriale (esposizioni in istituzioni museali), con le seguenti funzioni:

  • assistente alla progettazione del display dei prodotti negli uffici di visual merchandising;
  • assistente stylist , editor nell'ambito dell'editoria
  • curator per eventi, mostre ed esposizioni.
Piano degli studi a.a. 2019/2020
Primo anno

CFU

Evoluzione stili e tendenze

12

Marketing Strategico e Operativo

6

Elementi di progettazione

8

Fondamenti di informatica e matematica

6

Concept Design

8

CFU totali

46

Secondo Anno

CFU

Storia dell'arte moderna

6

Innovazione nei materiali e nelle finiture

6

Metodologie progettuali per il design

8

Interior Design

8

Valutazione economica dei prodotti e dei progetti

10

Strategie di creatività e innovazione per il design

8

Packaging Design

6

Fondamenti di disegno multimediale

6

CFU totali

58

Terzo Anno

CFU

Antropologia della cultura e del progetto

6

Metodologia della cultura visuale

8

Storia dell'arte contemporanea

6

Strategie di Comunicazione

8

Estetica

6

Design degli spazi espositivi

6

CFU totali

40

A scelta esami per un totale di 12 CFU tra le seguenti materie:

Principi fondamentali della storia dell’arte

6

Experience Design

3

Photography Design

3

Style and Design

3

Rappresentazione Digitale

3

Textile Design

3

Confrontarsi con il mercato

3

Tutele nazionale e internazionale marchi e brevetti

3

Museum exhibit design

3

Tecniche di progettazione europea

6

CFU totali

36

Lingua Straniera

Inglese (per il disegno industriale)

6

CFU totali

6

Tirocinio

12

Prova finale

6

CFU totali alla laurea

180

DOCUMENTI UTILI
next
prev